Torna a Notizie

Articoli recenti

Archivi

Categorie

L’emergenza Coronavirus sta cambiando il mondo e il nostro modo di relazionarci con esso.
Le aree di nostra competenza, in cui svolgiamo da sempre il nostro lavoro, sono state stravolte: disabilità, adulti, minori, giovani e famiglie. Il cambiamento è complesso, perchè riguarda sia il tempo sia lo spazio.
Il tempo: si tratta di reinventare un lavoro costruito sulla quotidianità, su piccoli passi che tutti insieme determinano cambiamenti e crescite sulla lunga distanza. Accompagnare un gesto semplice ripetuto tutti i giorni può innescare il cambiamento, può generare crescita. 

Lo spazio: si tratta di reinventare un lavoro costruito sulla relazione, sul rapporto tra un’utenza che esprime bisogni, problematicità e necessità e i lavoratori che mettono al servizio professionalità, competenza e determinazione nei centri diurni, nelle scuole, nei CAS, nelle Case di Ospitalità Notturna, negli inserimenti lavorativi, nelle consulenze specialistiche, nei teatri, negli asili, nelle ludoteche, nei rapporti con le aziende, con le cooperative e le organizzazioni, con le associazioni, con gli enti pubblici e con i cittadini.

In questo momento storico la tecnologia digitale rappresenta il salvagente con cui è possibile mantenere un tempo e uno spazio utili per continuare a lavorare.
Come Stranaidea, in ogni servizio, stiamo mettendo in campo tutte le nostre capacità, con i mezzi a nostra disposizione, per accorciare le distanze e garantire il lavoro.
Mantenendo l’isolamento fisico, fronteggiando quello psicologico e rispettando gli accorgimenti necessari nei luoghi di servizio tuttora aperti.

Nei prossimi giorni vi racconteremo come stiamo affrontando l’emergenza con le parole e le immagini delle persone che vivono dentro Stranaidea, che proteggono e salvaguardano il lavoro sociale in questo momento delicato.

Condividi!

Articoli recenti

Archivi

Categorie

Condividi!