Torna a Notizie

Articoli recenti

Archivi

Categorie

Nel 2020 Stranaidea ha partecipato attivamente alla realizzazione del Piano di Inclusione Sociale della Città di Torino, in riferimento alle azioni e agli interventi dell’Area 3, finanziato attraverso fondi FEAD, volto a sviluppare reti di acquisto solidale rivolte alle persone senza dimora e ai nuclei in condizione di grave disagio abitativo, prevedendo anche azioni mirate di accompagnamento e sostegno all’inclusione. La realizzazione è stata possibile grazie alla stretta collaborazione con il Servizio Adulti in Difficoltà del Comune di Torino, il Politecnico di Torino, l’Università degli studi di Torino, ForCoop e Progetto Tenda Lavoro.

L’impatto

Nel corso del progetto realizzato da febbraio a fine 2020, sono stati coinvolti 820 beneficiari accolti in 26 Case di Ospitalità di Torino o inseriti in accoglienze di piccole dimensioni e alloggi. Grazie ad una fitta rete di 61 fornitori sono stati costruiti e programmati 639 ordini, attraverso un paniere di beni realizzato precedentemente in collaborazione con il Politecnico di Torino, definendo così dei cataloghi da sottoporre alle realtà del Terzo Settore coinvolte, garantendo la possibilità di personalizzare l’acquisto in base alle necessità dei singoli beneficiari, sempre nel rispetto di un principio di equità tra tutte le strutture.
Nel corso del progetto sono stati acquistati e consegnati prodotti di supporto alla gestione della sfera domestica, indumenti di vario genere, 900 prodotti atti al trasporto come trolley e valigie, 285 sacchi a pelo e più di 12200 capi di biancheria intima e indumenti. Per raggiungere gli obiettivi del progetto è stato decisivo il supporto di fornitori come Decathlon e Codè Crai.

 

L’arrivo della Pandemia

Il programma di acquisti è stato rivisitato a Marzo 2020 a fronte della situazione pandemica. Il perdurare di tale stato ha reso necessaria l’azione di modifica del piano, adattandolo alle nuove esigenze di protezione sanitaria. Stranaidea e ForCoop hanno acquistato e distribuito, in accordo con il Comune di Torino, termometri a infrarossi a distanza, materiale igienizzante, più di 4800 confezioni di gel a base alcolica e 220.000 mascherine.
In questo scenario, il supporto decisivo è stato compiuto dall’impegno di diversi fornitori nel reperire il materiale sanitario utile, come il Banco Farmaceutico e C.A.R. Elettronica. Sono stati forniti inoltre 16702 pasti aggiuntivi alle Case di Ospitalità per senza dimora della Città di Torino che hanno esteso l’orario di apertura h24.

Grazie alla collaborazione di tutti gli attori coinvolti nel progetto e al dialogo sviluppato con le realtà del Terzo Settore nel corso dell’emergenza, è stato possibile rispondere in modo tempestivo alle richieste pervenute, garantendo come da obiettivo iniziale del progetto, l’acquisto di materiale di prima necessità, oltre che di DPI, aiutando i beneficiari, le strutture e i nuclei, per la maggior parte del difficile 2020, a far fronte sia alla situazione di emergenza sociale che sanitaria.

Ringraziamenti

Stranaidea ringrazia tutte le realtà coinvolte nella buona riuscita del progetto:
Città di Torino, Forcoop, Progetto Tenda Lavoro, Dipartimento di Architettura e Design, Politecnico di Torino, Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione e Dipartimento di Culture, Politica e Società, Università degli studi di Torino, Dechatlon, Codè Crai Ovest, Farmacia Trisoglio, Trucco Tessile, Scampoli&scampoli, GS Scampoli, C.A.R Elettronica, Farmacie Comunali, Valdocco, Frassati, Gruppo Abele, Servizi Vincenziani, Sermig , Centro Torinese di Solidarietà, Coop Aeris, Asili Notturni Umberto I, Parrocchia San Luca, Isola di Ariel, Bartolomeo&C., Terra Mia Onlus, Croce Rossa Italiana e tanti altri.

Condividi!

Articoli recenti

Archivi

Categorie

Condividi!