RECAPITI E CONTATTI

TEATRO SOCIALE E DI COMUNITÀ

Il teatro sociale è una forma di teatro che si occupa dell’espressione, della formazione e dell’interazione di persone, gruppi, comunità attraverso attività performative di diverso tipo. Il teatro sociale coniuga l’attenzione al livello teatrale ed artistico con quella dello sviluppo di comunità, promuovendo esperienze di messa in gioco e messa in azione personale e collettiva. Creiamo percorsi di laboratorio esperienziale, eventi e spettacoli nati e rivolti ad una comunità specifica, percorsi formativi sull’utilizzo di tecniche teatrali nel lavoro educativo e sociale.
SCOPRI TEATRO DI GIORNATA E I PERCORSI IDENTITARI

TEATRO E DISABILITÀ

Il teatro come strumento di relazione e conoscenza di sè attraverso l’incontro con il gruppo e con le propria identità. 
Il teatro come mezzo di espressione e scoperta, per accompagnare i singoli individui ad una maggiore conoscenza e consapevolezza delle proprie potenzialità, andando a riequilibrare la percezione che ognuno ha di sè, mettendo in luce le diverse abilità.
Il teatro come metafora della realtà in cui viviamo, metafora nella quale è possibile sviluppare benessere e prendersi cura di e degli altri, con la leggerezza del gioco e la profondità della poesia, per poi riaffrontare la realtà con maggiore consapevolezza. Infine, il teatro come apertura verso la comunità, come possibilità d’incontro con il territorio e con l’alterità, come apertura al mondo. L’arte teatrale come ponte tra sè e il mondo.

Stranarte è un evento di comunità che vede la partecipazione di persone diversamente abili, operatori, famiglie e artisti e rappresenta il momento conclusivo dei percorsi laboratoriali-artistici che la cooperativa svolge presso i propri centri diurni. L’evento, che vede la sua prima edizione nel 2012, si compone così di molteplici forme d’arte che spaziano dal teatro alla danza, dalla videoarte alla musica, dalla fotografia alla scrittura e viene preparato nell’arco di un anno di attività, godendo dell’apporto di diverse figure artistiche e professionali. Stranarte vede nel suo complesso il coinvolgimento diretto e indiretto di circa 400 persone per ogni edizione tra performer e pubblico. Ogni evento raggruppa realtà differenti che in una fase iniziale lavorano separatamente, ma su un tema comune, per poi arrivare ad incontrarsi e condividere i diversi lavori artistici in uno spettacolo unico che mescola i prodotti creati. Si giunge così ad una creazione collettiva dove ogni singolo è protagonista essendo parte del tutto; ognuno, tramite il proprio apporto, contribuisce ad una voce comune.

La compagnia integrata raccoglie operatori ed utenti dei servizi di Stranaidea sviluppando ed integrandone le diverse abilità e risorse. Nasce nel 2011 in occasione dei 25 anni di vita della Cooperativa e si avvale della collaborazione di diversi professionisti dello spettacolo quali attori, registi, coreografi e scenografi. Oltre alla produzione degli spettacoli, la compagnia teatrale integrata realizza laboratori educativi ed artistici all’interno delle scuole, condotti da operatori normodotati e persone con disabilità per promuovere l’arte outsider all’interno delle scuole e sensibilizzare sul tema della diversità e delle forme di cultura ad essa legate. Si tratta di un gruppo di lavoro con la duplice funzione educativa-formativa e artistica-performativa.

Il progetto è stato realizzato grazie al contributo della Fondazione CRT.

L’attività artistica si concentra sulla realizzazione di opere e testi teatrali di autori importanti della drammaturgia italiana e nella rilettura da parte del collettivo artistico con un particolare focus sull’emersione di temi sociali e di inclusione artistica e sociale.

Trame – Rete Piemontese Teatro e Diverse Abilità nasce da una serie di incontri che a partire dalla primavera del 2006 hanno visto come protagoniste alcune realtà piemontesi che lavorano nel campo teatrale con gruppi integrati di persone diversamente abili e normodotate.

La Rete mira ad una forma di teatro e lavori artistici che non siano unicamente modalità di intrattenimento, svago o contenimento per individui diversamente abili e normodotati; ma una possibilità innovativa per integrare l’intervento sociale con l’intervento culturale e promuovere nuove sensibilità capaci di concepire la diversità come risorsa anziché come limite. Trame organizza giornate di laboratori e incontri anche a carattere residenziale progettati in forma di micro-soggiorni artistico-socializzanti. Ad unire le realtà delle rete è un forte desiderio di conoscere, scambiare e sperimentare in modo integrato esperienze comuni, promuovendo nuove forme di solidarietà e di integrazione autentiche.

Stranaidea fa parte di Trame insieme ad altre realtà del territorio piemontese: Cooperativa Domus Laetitiae (Bi), Associazione Dopo di Noi (Bi), Associazione Arcipelago Patatrac (Bi), Cooperativa Sociale il Margine (To), Associazione Culturale Fabula Rasa (To), Associazione Urzene (To), Cooperativa Sociale e Residenza Multidisciplinare Melarancio (Cn), Compagnia Teatrale La Rotella (Cn), Cooperativa Andirivieni (To).

Creiamo e realizziamo percorsi teatrali rivolti a gruppi integrati e ad individui con disabilità, allestimento e realizzazione di spettacoli e performance che trovano origine nell’esplorazione dei bisogni e delle necessità dei differenti gruppi incontrati.

INFORMAZIONI UTILI

I progetti sono costruiti di volta in volta sulla base delle esigenze e dei contesti specifici.

A seguito di un primo incontro informativo in cui vengono raccolte ed analizzate queste esigenze viene formulata una proposta formativa ed evidenziate le figure professionali più idonee a condurre il percorso.