La ragione di questa stranaragione è ragionare e far ragionare sui pensieri e le immagini che guidano il nostro mestiere. Per una ragione neppure troppo strana si apprende veramente solo quando si hanno dei dubbi, ci si pone delle domande, si cercano risposte non scontate in un continuo processo di distruzione di certezze e ri-costruzione di ipotesi. Qui si trova il concentrato, a volte irriverente e sempre stimolante, dei nostri sguardi e processi di pensiero.

Altri articoli